Sicurezza processi di Oil&Gas

MCSGLOBAL Genova, Italy

sistemi di sicurezza interbloccati a chiave

per valvole di ogni genere e tipo, trappole di lancio, MOV.
Vengono normalmente utilizzati per le valvole manuali, a volantino e anche con riduttore.
Il Sistema detta una sequenza obbligatoria mediante il trasferimento di chiavi codificate, che vengono inserite in un meccanismo creato su misura per la valvola che ne determina l’apertura e la chiusura.
TRAPPOLA DI LANCIO – VALVOLE ATTUATE

Blocco per valvole attuate (MOV):
Questo tipo di blocco risulta fondamentale in casi in cui si rende necessario il blocco delle valvole con valvole manuali e chiusura di recipienti. Questo tipo di situazione è riscontrabile, ad esempio, nei sistemi Pig Launcher/ Receiver, Scrapel Traps e Sand Filter systems.

Caratteristiche:

Per via della natura critica delle valvole, il sistema blocco chiave deve rispondere a particolari esigenze:

  • Nei casi in cui le valvole siano parte di un sistema ESD, il sistema blocco chiave non deve compromettere la funzione di sicurezza delle valvole.
  • Nei casi in cui avvengano operazioni di “pigging”, il sistema blocco chiave deve verificare la posizione assoluta delle valvole (aperta/ chiusa) indipendentemente da altri strumenti collocati sull’unità.
  • Su attuatori elettrici, nei casi in cui il sistema blocco chiave tolga elettricità alla valvola, qualsiasi circuito di riscaldamento anti-condensa deve rimanere attivo.
  • Nei casi in cui gli attuatori siano equipaggiati in un impianto di intervento manuale, il sistema blocco chiave deve permettere l’operazione della valvola in entrambi i modi (o in combinazione di entrambi i modi – ad esempio, in mancanza di corrente) mantenendo sempre l’integrità della sequenza della chiave.

Chiusura di sicurezza per trappola di lancio

L’operazione di apertura della trappola di lancio detta anche “pigging” può essere molto pericolosa. Risulta molto importante avere degli efficaci sistemi di chiusura: tentare di far passare la sonda attraverso una valvola di uscita parzialmente aperta, o aprire prematuramente la trappola in presenza di alti livelli di acido solfidrico tossico, può avere conseguenze fatali.
Per ovviare a questo tipo di problema, Mc Global Service offre due tipi di soluzioni DL3 e CL:

 

Il sistema di chiusura DL3 è facilmente adattabile ad ogni sistema di chiusura ed è di facile utilizzo nei sistemi di trappole di lancio. In posizione chiusa garantisce l’accesso alla nave in condizioni di sicurezza controllata. La chiave di comando viene tenuta in un luogo sicuro, ad es. nella Sala di Controllo, oppure viene trattenuta (intrappolata) in altri dispositivi collegati. La maggior parte dei codici internazionali di progettazione delle navi, come minimo, richiedono che le chiusure delle navi siano interbloccate da funzioni di sfiato e di drenaggio. Questo dispositivo di bloccaggio può essere esteso per incorporare tutte le altre funzioni del recipiente (ad es. scarico, spurgo o lavaggio).

Progettato appositamente, il sistema CL funge da blocco all’apertura della trappola di lancio. La serratura di chiusura vieta la rimozione del perno e quindi l’apertura della porta se non vi sono le condizioni per svolgere l’operazione in totale sicurezza. Il solo inserimento di una chiave dedicata libera l’accesso alla trappola di lancio. La chiave verrà rilasciata solo dopo l’avvenuta chiusura della porta ed il ricollocamento del perno nella posizione iniziale.

Sistemi di sicurezza per valvole attuate

Relativamente ai sistemi di interblocco, Mc Global Service propone due soluzioni per ogni tipo di valvole attuate:

  • L’ALS è un sistema di interblocco meccanico per attuatori. Blocca meccanicamente l’alimentazione, la targhetta indicatrice e il comando manuale dell’attuatore.
  • L’ASLP è un sistema di interblocco elettronico per attuatori. L’ASLP è un pannello di commutazione che controlla il funzionamento dell’attuatore. Il funzionamento del pannello è attivato da tasti lineari.
    ALS (Actuator Locking System) è un sistema di blocco meccanico per ogni tipo di valvola. Il dispositivo va a fermare il funzionamento e l’alimentazione di varie parti dell’attuatore, garantendo la posizione ed il blocco del comando manuale dell’attuatore.

ALS caratteristiche:

  • Adatto per attuatori lineari e rotanti
  • Adatto per attuatori elettrici, pneumatici e idraulici
  • Interblocca meccanicamente l’alimentatore, l’interruttore di emergenza e l’indicatore di posizione degli attuatori
  • Riesce ad integrare in una sequenza operativa di sicurezza più valvole attuate

ALSP (Actuator Switch Lock Panel)

è un sistema di interblocco che mira, attraverso un pannello elettrico, ad accertarsi che tutte le operazioni dell’attuatore avvengano in sicurezza attraverso una procedura predeterminata con chiavi codificate. Solo quando entrambe le chiavi sono inserite nell’ASLP, l’attuatore può essere controllato attraverso i pulsanti di gestione. Durante le operazioni entrambe le chiavi sono intrappolate, quando la valvola ha raggiunto la sua completa apertura o chiusura, la rispettiva chiave viene rilasciata per procedere con la sequenza operativa predeterminata. L’ASLP incorpora gli attuatori in sistemi di sicurezza meccanicamente interbloccati (interlock). Inoltre l’ASLP consente il controllo ed il funzionamento simultaneo di più valvole.

ASLP caratteristiche:

  • ASLP blocca le valvole attuate attraverso la gestione dei controlli locali degli attuatori
  • Il pannello elettrico può essere utilizzato solo quando entrambe le chiavi sono inserite
  • Le chiavi vengono rilasciate solo dopo la completa apertura o chiusura delle valvole
  • Un ASLP può gestire e controllare più attuatori contemporaneamente
  • Non necessita di nessuna manutenzione periodica in quanto è immune da sabbia, neve, ghiaccio, polvere.
  • L’ASLP è resistente a condizioni atmosferiche estreme ed è antimanomissione

Attuatore elettrico

Nel seguente esempio viene mostrata la sequenza di passaggi dalla posizione di aperto a quella di chiuso di un attuatore elettrico:

  1. La valvola è aperta, l’alimentazione è OFF, la chiave di apertura è libera.
  2. Inserire la chiave di apertura (verde) nell’A.P.C.
  3. Viene rilasciata una chiave di isolamento (gialla).
  4. Inserire la stessa nel blocco di comando elettrico attivando così l’alimentazione.
  5. La chiave gialla è ora bloccata, l’alimentazione elettrica attivata.
  6. Portare l’attuatore su CHIUSO.
  7. Quando l’attuatore è posizionato su CHIUSO, l’alimentazione è disattivata e la chiave gialla è rilasciata.
  8. Inserire la chiave gialla nell’A.P.C.
  9. Il rilascio della chiave di chiusura (rossa) è solo possibile nel caso in cui l’attuatore è COMPLETAMENTE chiuso e la chiave di isolamento è intrappolata.

Attuatore pneumatico

Nel seguente esempio viene mostrata la sequenza di passaggi dalla posizione di aperto a quella di chiuso di un attuatore pneumatico:

  1. La valvola è aperta, l’alimentazione di aria/gas è chiusa. La chiave di apertura (verde) è estraibile, ma esclusivamente nel caso in cui la chiave di isolamento (gialla) sia intrappolata e l’attuatore risulti completamente aperto.
  2. Inserire la chiave di apertura verde nell’A.P.C.
  3. La chiave gialla viene rilasciata.
  4. Inserire la chiave gialla nel blocco valvola per l’alimentazione di aria/gas.
  5. La chiave gialla è ora intrappolata e il blocco valvola aria/gas aperta.
  6. Manovrare l’attuatore in chiusura. Chiudere il blocco valvola liberando così la chiave gialla.
  7. Inserire la chiave gialla nell’A.P.C.
  8. La chiave di chiusura (rossa) è rilasciata solo nel caso in cui l’attuatore è COMPLETAMENTE chiuso e la chiave gialla è intrappolata.

PSV (Valvola di rilascio in pressione)

Dispositivi di blocco QL
I dispositivi di interblocco della valvola QL si adattano a tutti i tipi di valvole a leva, comprese le valvole a sfera ed a farfalla.
La chiave intrappolata al suo interno viene rilasciata solo in presenza della seconda chiave e dopo l’apertura/chiusura completa della valvola stessa.
Il corpo della serratura è contrassegnato in modo permanente da degli identificatori desiderati o con numeri selezionati.
Funzionamento:
Facendo seguito ad una logica di processo predeterminata che impedisce qualunque errore di manovra, la chiave codificata in acciaio inox viene estratta o inserita dal blocco meccanico. Nel caso di blocchi a doppia chiave, una volta che una chiave viene inserita, la seconda chiave verrà rilasciata e sarà utilizzata sul blocco di un’altra valvola rispettando predeterminate sequenze di processo.
I blocchi sono stagni ed impediscono l’entrata di corpi estranei, quali polvere e sabbia.

Caratteristiche tecniche:

  • Costruzione in acciaio inox 316
  • Ricodificabile in loco, adattabile in maniera rapida alle sequenze di interbloccaggio ed ai cambiamenti di logica del processo
  • Non richiede particolari manutenzioni
  • Affidabilità comprovata in tutti i climi
  • Versioni a chiave singola o doppia
  • Nessuna modifica alla valvola ospite
  • Adatto a qualsiasi tipo di valvola/modello

Blocchi NDL (Ninety Degree Locker)

I sistemi NDL (Ninety Degree Lock) prodotti da SOFIS si adattano ad ogni tipo di valvola con leva di apertura\ chiusura a 90°, come le valvole a sfera, a farfalla.
Le chiavi che vengono intrappolate all’interno vengono rilasciate solo dopo l’inserimento della seconda chiave e dopo la completa apertura\chiusura della valvola.
Sono costruite con una nuova tipologia di acciaio inox, più resistente e vengono fornite con leva scorrevole e proporzionata alla valvola che facilita le operazioni e va a sostituire la leva originale.
Le chiavi hanno un inserimento lineare nei meccanismi di blocco interni costituiti da solo parti di supporto al movimento, resistenti all’usura ed allo sporco. Pertanto non sono richieste periodiche manutenzioni.

Caratteristiche tecniche:

  • Montante in maniera permanente sulla valvola o riduttore
  • Non richiedono olio o altri tipi di lubrificazione
  • Protezione delle fessure d’ingresso chiave mediante strisce impermeabilizzanti
  • Serrature a singola chiave in posizione bloccata aperta o bloccata chiusa
  • Serratura a doppia chiave in posizione bloccata aperta o bloccata chiusa
  • Componenti ridotte al minimo per rendere il meccanismo meno vulnerabile
  • Meccanismo di difesa secondario integrato per resistere a tentativi di sblocco non autorizzato
  • Chiavi di riserva e Master Key per loop completi
  • E’ disponibile per ogni NDL Ninety Degree Lock la Q-Card®: questa, consente ai locks di essere aperti o chiusi indipendentemente dalla sequenza, ad esempio durante la prova di pressione o la purga. Dopo aver testato il loop, la Q-card sarà rimossa e sostituita dalla chiave codificata correttamente.

Blocchi GL

I blocchi GL possono essere montati su tutti i tipi di valvole provviste di volantino o riduttore.
Disponibili nella versione ad una singola chiave o a doppia chiave, le posizioni aperta e chiusa della valvola vengono registrate dal contatore meccanico posto all’interno del sistema. La chiave intrappolata al suo interno viene rilasciata solo in presenza della seconda chiave e dopo l’apertura/chiusura completa della valvola stessa.
Funzionamento:
Seguendo una logica di processo predeterminata che impedisce qualunque errore di manovra, la chiave codificata in acciaio inox viene inserita o estratta dal blocco meccanico. Nel caso di blocchi a doppia chiave, per una chiave inserita ci sarà la seconda chiave che verrà rilasciata e sarà utilizzata sul blocco di un’altra valvola rispettando una predeterminata sequenza di processo.
Con il fine di impedire l’entrata di corpi estranei quali polvere e sabbia i blocchi sono costruiti in materiale stagno. Quindi, per operare in totale sicurezza, lo svolgimento del processo delle chiavi su due o più valvole verrà compiuto nel momento più opportuno.

Caratteristiche tecniche:

  • Costruito in acciaio inox
  • Affidabile in ogni condizione climatica
  • Disponibile con chiave singola o doppia
  • Ricodificabile in loco, adattabile in maniera rapida alle sequenze di interbloccaggio ed ai cambiamenti di logica del processo
  • Non richiede particolari manutenzioni
  • Ricodificabile in loco adattando velocemente sequenze di interbloccaggio alle sequenze di processo
  • Può essere installata su un impianto in funzione sostituendo i volantini esistenti senza compromettere i valori della pressione certificata interna alle valvole
  • Adattabile ad ogni tipo

MRL (Multi Rotation Lock) per valvole a volantino

I sistemi di interbloccaggio MRL possono essere montati su ogni tipo di valvola a volantino o riduttore.
Lasciando libertà di posizionamento, un contatore meccanico collocato al suo interno provvederà a registrare la posizione aperta o chiusa della valvola.
Solamente quando la valvola si troverà nella posizione di tutto aperto o tutto chiuso e dopo l’avvenuto inserimento della seconda chiave, la chiave intrappolata all’interno del lock verrà rilasciata, garantendo quindi la possibilità di esecuzione delle operazioni in sicurezza.
Questo dispositivo viene fornito di un volantino su misura per manovrare la valvola e non richiede attività manutentive particolari.
Il meccanismo di blocco interno è composto solo di parti che consentono un inserimento lineare delle chiavi, riducendo l’usura, le attività manutentive ed i possibili guasti interni senza richiedere la lubrificazione con grasso o similare.

Caratteristiche tecniche:

  • Costruito interamente in acciaio SS316
  • Non richiede l’utilizzo di Master Key o Spare Key durante le operazioni di collaudo in quanto potrebbero causare una falla nella sicurezza dell’impianto
  • Chiavi in dotazione con codici univoci e registrati per facile sostituzione ed evitare duplicazione chiavi
  • Possibilità di montaggio con impianto in attività
  • Possibilità di installazione Q-Card® per consentire, indipendentemente della sequenza di processo, l’apertura e chiusura dei lock per attività come la prova di pressione o di spurgo. Una volta terminata, la chiave verrà rimossa e sostituita dalla quella codificata. Ogni blocco richiede una Q-card unica ed impossibile il riutilizzo dopo la rimozione.

ATL (Anti Tamper Lock)

ATL Blocco antimanomissione è un dispositivo dal facile utilizzo che aiuta a prevenire le operazioni non autorizzate.
Disponibile in due grandezze e per adattarsi direttamente a tutte le valvole comandate con leva o volantino.

Funzionamento:
Il funzionamento segue una precisa sequenza di processo:

  • Richiesta di autorizzazione all’autorità di controllo con relativo rilascio chiave
  • La chiave codificata viene prelevata ed inserita nell’alloggiamento lineare del blocco
  • La valvola viene manovrata, e, dopo averla bloccata nella posizione desiderata la chiave viene estratta
  • Il dispositivo di blocco ATL va a sostituire l’utilizzo di leve o volantini esistenti
  • L’integrità della pressione interna al dispositivo di blocco viene garantita escludendo qualsiasi tipo di compromissione

Caratteristiche tecniche:

  • Costruito in acciaio inox 316 con cuscinetti interni in plastica
  • Disponibile in due dimensioni che coprono tutte le misure delle valvole
  • Resistente a temperature da – 50° a + 100°C.
  • Per la gestione della sicurezza da remoto i componenti sono costruiti in acciaio al carbonio, resistente ad ogni tipo di atto vandalico

Sicurezza processi alta media e bassa

Utilizziamo, per i quadri di potenza, i sistemi di sicurezza interlock a chiave codificata di Serv Trayvou che garantiscono al 100% una procedura sicura.

Sicurezza quadri eolici

Un tipico generatore di turbine eoliche onshore ha un trasformatore montato per aumentare la tensione di uscita da 690V a 33KV per il collegamento alla rete. Per mantenere questo trasformatore, che di solito è alloggiato nel proprio involucro o stanza, è necessario isolare sia le connessioni HV e LV per ottenere l’accesso al trasformatore. Ci potrebbero essere venti o più di questo schema su un unico sito a seconda dell’installazione della turbina eolica.